giovedì 28 giugno 2018

Questa volta leggo #4
Recensione "Io e te come un romanzo"
Cath Crowley

‘Questa volta leggo’ è una rubrica nata da un'idea di Chiara La lettrice sulle nuvole, Laura La libridinosa e Dolci Le mie ossessioni librose per cui, ogni mese, noi blogger partecipanti scegliamo un tema riguardo a una tipologia di lettura da fare e da recensire.

Buongiorno lettori, come state? Soltanto a me sembra che il tempo ultimamente abbia iniziato a spingere sull'acceleratore? Ormai, incredibile ma vero, è praticamente già luglio! Sarà l'età?
Oggi comunque sono qui per tenervi compagnia con un nuovo appuntamento della rubrica QUESTA VOLTA LEGGO. Il tema che abbiamo scelto per il mese di giugno è: un libro di almeno 300 pagine per cui ho deciso di lasciarvi il mio parere riguardo a Io e te come un romanzo di Cath Crowley. Vi ho già parlato lunedì dell'incontro con l'autrice a MARE DI LIBRI e finalmente adesso vi dico la mia su questa lettura.



Io e te come un romanzo
Cath Crowley
Editore De Agostini ● Pagine 349
Cartonato € 14,90 ● Brossura N/D ● Ebook € 6,99
Trama: Ci sono ferite che non si rimarginano, giorni che non si dimenticano. Come il giorno in cui Rachel ha detto addio al suo migliore amico, Henry Jones. Era una sera d'estate, e lei stava per trasferirsi dall'altra parte del Paese. Ma, prima di andarsene, si era nascosta nella libreria gestita dai Jones e aveva infilato una lettera nel libro preferito di Henry. Una lettera d'amore a cui Henry non aveva mai risposto. Ora, però, sono passati tre anni e quel giorno sembra lontano una vita intera. Perché nel frattempo il fratello di Rachel è morto, e lei è l'ombra di quel che era. Il dolore la soffoca, e l'unica via d'uscita sembra tornare a casa. Dalle cose che Rachel ama di più: la libreria e Henry. I due iniziano quindi a lavorare fianco a fianco, circondati dai libri, confortati dalle parole. E, mentre tra gli scaffali impolverati della libreria si intrecciano le storie di tutta la città, Rachel e Henry si ritrovano. Perché non c'è posto migliore delle pagine di un libro per ritrovare se stessi.


Recensione
È passato già qualche mese da quando Cal, il fratello minore di Rachel, ha persona la vita, annegando in quello stesso oceano in cui avevano nuotato insieme un'infinità di volte. Rachel si è chiusa a riccio, non riesce a superare la sua perdita, e così decide si trasferirsi di nuovo nella cittadina dove è cresciuta, per poter ricominciare.

La libreria della famiglia di Henry è in crisi, tutti, dal padre, alla madre, a sua sorella minore, adorano quel posto con ogni fibra del loro essere, eppure gli affari vanno sempre peggio. Amy, la ragazza di Henry, fa pressioni su di lui affinché prenda in mano la sua vita ed è così che, nell'impeto di un attimo, Henry si dice d'accordo con la madre affinché la libreria venga venduta, senza rendersi conto di quello che questa sua decisione comporterà.

Un tempo Henry e Rachel erano inseparabili, poi però, per via di una stupida incomprensione, hanno troncato i contatti. Il destino decide di rimetterli uno sulla strada dell'altro quando Rachel viene assunta per catalogare una particolare sezione della libreria. Un incontro forse scritto nelle stelle, che avrà il potere di cambiare entrambi.

Io e te come un romanzo si è dimostrato un libro davvero bello e genuino. Questo è stato uno di quei rari casi in cui, in un romanzo, ho trovato tutte quelle piccole cose in grado di pizzicare le corde più sensibili del mio cuore: si parla di perdita, di cambiamento, si parla d'amore e d'amicizia sincera, si parla di libri e, soprattutto, dell'amore per i libri.

La storia è raccontata in prima persona, da Henry e Rachel, ma tra un capitolo e l'altro, ci sono anche un sacco di lettere e di biglietti, che danno al lettore modo di conoscere meglio i personaggi secondari, che in questo libro non si limitano a essere soltanto delle comparse.

C'è davvero poco da dire: Cath Crowley è riuscita a conquistarmi e a farmi sua. È stata in grado di toccare e affrontare argomenti importanti con delicatezza e dolcezza e per questo ha tutta la mia stima e ammirazione.

Se anche voi amate i libri e credete che siano molto più che carta e inchiostro, se anche voi credete nel potere dell'amicizia vera e incondizionata, non posso che consigliarvi caldamente di dare un'opportunità a questo romanzo.


Che ne pensate? Avete letto questo romanzo o vi piacerebbe farlo? Spero che la mia recensione sia riuscita a incuriosirvi! Vi lascio come solito infine il calendario in cui potrete trovare le date e i nomi dei blog in cui sono state - o verranno - pubblicate le recensioni relative al tema di giugno. Un abbraccio e alla prossima!



18 commenti:

  1. Come sia, mi ispirava molto già di per sé. E' il perché, a scatola chiusa, mica lo sapevo. Spero proprio di recuperarlo presto. :)

    RispondiElimina
  2. Ho letto questo libro nel momento perfetto e l'ho adorato.

    RispondiElimina
  3. Più si va avanti, più 'il tempo vola' smette di essere un modo di dire XD
    Il libro non rientra esattamente nel mio genere, ma da come ne hai parlato mi hai fatto venir voglia di leggerlo lo stesso :D

    RispondiElimina
  4. L'ho visto circolare tanto sui social ma non ci ho mai fatto davvero un pensierino...

    RispondiElimina
  5. letto quest'anno e l'ho trovato adorabile. una lettura davvero da non perdersi. mi trovi molto d'accordo con ciò che hai scritto!

    RispondiElimina
  6. E questo sembra proprio un libro da mettere nella lista dei libri da leggere.

    RispondiElimina
  7. Non mi convince, ma mi incuriosisce molto il libro che hai in lettura adesso. Passerò a leggere il tuo pensiero!
    Bacci

    RispondiElimina
  8. L'ho visto parecchio sui blog ma non sono ancora convinta!

    RispondiElimina
  9. Non è un genere che leggerei ma non si sa mai. Lo metto in lista, per sicurezza!

    RispondiElimina
  10. L'ho letto anch'io e mi è piaciuto molto soprattutto la storia della biblioteca che ho adorato

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Ci devo pensare. Sembra una lettura interessante.

    RispondiElimina
  13. di questo libro ne sento parlare sempre benissimo ma non riesce a venirmi voglia di leggerlo, non so perché.

    PS Hai tolto il rating? O sono io stordita

    RispondiElimina
  14. Ciao!
    Questo romanzo ce l'ho in wishlist da quando è uscito, non ho ancora avuto modo di leggerlo ma mi sa che devo recuperare!

    RispondiElimina
  15. Ciao Denise, come sempre le tue letture e recensioni stimolano la mia curiosità. Sai che ti seguo sempre, per questo ti taggo sempre per dei post un po' particolari. Nel mio blog ti aspetta una sorpresa!

    RispondiElimina
  16. Questo libro l'ho letto e mi è piaciuto. È sicuramente una storia che vale la pena leggere, soprattutto se si vuole qualcosa di carino, non pesante, ma neanche banale.

    RispondiElimina