giovedì 21 gennaio 2016

The lost cover #31




The lost cover è una rubrica che, da brava amante di copertine, ho ideato io stessa. Ogni volta che pubblicherò un nuovo appuntamento, metterò a confronto la copertina originale di un libro con quella scelta invece per la versione italiana. Da qui 'la copertina perduta'!

Buongiorno lettori! Come state? Oggi avevo voglia di tenervi compagnia, ma non avendo tempo per fare post particolarmente impegnativi, ho pensato di rispolverare questa rubrica, mettendo a confronto le copertine dell'ultimo romanzo che vi ho recensito, La memoria dell'acqua di Emmi Itaranta, conosciuto in lingua come Memory of water. In caso ve la siate persi, la mia recensione la potete trovare QUI.

Originale
Italiana
 
La prima cosa che salta all'occhio, in questo caso, è l'utilizzo di due stili completamente diversi. La copertina originale punta tutto su colori piuttosto freddi e poco accentuati. A risaltare su tutto, sono gli occhi della modella, che rivolgono al lettore uno sguardo ipnotico. E poi ovviamente c'è il cerchio azzurro, che ha un significato ben preciso ai fini della trama. Il font utilizzato è semplice, ma azzeccato. L'unico difetto secondo me sta proprio negli occhi che, per quanto spicchino, urlano PHOTOSHOP a gran voce. Penso che avrebbero potuto sistemarli un po' meglio per dargli un aspetto più naturale, in fin dei conti non è di un fantasy che si tratta.
La copertina italiana è ancora più minimalista. A far da protagonista c'è questa silhouette fatta d'acqua davvero molto elegante. Su stampa risulta lucida rispetto allo sfondo opaco. Il font utilizzato è molto classico, ma anche in questo caso, si abbina perfettamente al resto.
Personalmente non riesco a dare una preferenza per l'una o per l'altra. Forse la copertina originale però, è più in linea con i contenuti e riesce meglio a trasmettere l'essenza del romanzo.

Voi invece cosa ne pensate? Quale preferite? Sono riuscita a stuzzicare ancora di più la vostra curiosità nei confronti di questo libro? Fatemi sapere la vostra, alla prossima!

17 commenti:

  1. In effetti neanche io saprei scegliere :\ ma andando a rileggere la trama, la cover originale mi sembra più azzeccata!

    RispondiElimina
  2. Cover italiana. Per una volta. Premessa: non ho letto il romanzo, ma la cover originale mi terrorizza. Credo che mi sentirei osservata da quegli occhi inquietanti...

    RispondiElimina
  3. Sono particolari entrambe, peró quella italiana ha qualcosa che mi spinge a leggere questo romanzo: forse, sta tutto nella sua semplicità... quindi preferisco quella di casa Frassinelli!

    RispondiElimina
  4. Io voto senza dubbio quella italiana, è bellissima! *-* quella originale non mi piace proprio °-°

    RispondiElimina
  5. Hai ragione sul colore degli occhi della modella, anche secondo me è eccessivamente acceso... però preferisco comunque la copertina originale, inquietante quanto basta :-)

    RispondiElimina
  6. Quella italiana (stranamente) è bellissima! Mi piace molto *_*

    RispondiElimina
  7. A me piace di più quella italiana, non amo le facce in primo piano!

    RispondiElimina
  8. Quella italiana è molto bella, ma non conoscendo il libro non saprei quanto possa essere azzeccata alla storia narrata!

    RispondiElimina
  9. A primo impatto e senza sapere di cosa tratta il libro direi che quella Italina mi colpisce di più! *.*

    RispondiElimina
  10. Per una volta dico che quella italiana è stupenda, meglio dell'originale *-*

    RispondiElimina
  11. La cover originale fa paura :D Preferisco quella italiana!

    RispondiElimina
  12. Non ho letto il libro, ma quella italiana mi piace tanto :3

    RispondiElimina
  13. Incredibile ma vero, voto quella italiana.
    Tra l'altro sono andata a leggere la tua recensione.. indovina? Adesso LO VOGLIO!! (Non ce la posso fare)

    RispondiElimina
  14. Io sono per quella italiana.

    RispondiElimina
  15. La cover originale mi piace, ma per una volta preferisco decisamente quella italiana xD Molto semplice ed elegante *__*

    RispondiElimina
  16. ciao
    mi piacciono entrambe le cover. Però preferisco l'italiana, la silhouette d'acqua da un tocco in più.

    RispondiElimina
  17. Una volta tanto è più bella la cover italiana! Ciao Maria

    RispondiElimina